This is not the document you are looking for? Use the search form below to find more!

Report home > Science

Dossier Lo Stagno delle Meraviglie di Gino Schiavi

0.00 (0 votes)
Document Description
Un accurato dossier raccolto da Gino Schiavi nell'estate 2010 sulla presenza di serpenti nei dintorni dello Stagno delle Meraviglie di Spinetoli (Ascoli Piceno)
File Details
  • Added: September, 20th 2010
  • Reads: 585
  • Downloads: 13
  • File size: 3.36mb
  • Pages: 13
  • Tags: ambiente, rettili, stagno
  • content preview
Submitter
Embed Code:

Add New Comment




Related Documents

Fabrizio Palenzona (Gemina): Cda nomina Lo Presti amministratore delegato di Adr

by: phinet, 2 pages

Il Consiglio di Amministrazione di Gemina S.p.A, presieduto da Fabrizio Palenzona, ha approvato il Resoconto Intermedio di Gestione consolidato al 30 settembre 2011 redatto applicando i principi ...

Il restauro delle facciate di Casa Odoni in Almè BG

by: luca zigrino, 25 pages

competenza passione sensibilità spirito di collaborazione questi gli ingredienti che hanno reso possibile un intervento delicato per tema e obiettivi.

Shampoo Intensivo Luce e Volume di Omia Laboratoires arricchito con Ginseng e proteine di Perla

by: mgacosmetici, 2 pages

Lo Shampoo Intensivo Luce e Volume di Omia Laboratoires è studiato per rendere morbidi e dare volume a capelli sciupati e privi di tono. Ecco perché la sua formula è arricchita con le ...

Fabbriche di Nichi, Politica, Vendola Nichi, Marchetti Enzo, Parco alta Murgia,

by: bedel1945, 11 pages

Enzo Marchetti: dalla fenomenologia delle Fabbriche di Nichi alle politiche sul Parco dell’alta Murgia. A proposito del saggio di Onofrio Romano.

Aeroporti di Roma: Sette le aziende che gestiscono i bagagli a Fiumicino

by: phinet, 2 pages

Aeroporti di Roma, oltre ad AZ-CAI che assiste i voli Alitalia e delle compagnie alleate nel gruppo Sky Team (Air France, Delta Airlines, KLM), ci sono altri 6 operatori: FlightCare Italia, ...

Olio di Argan Omia Laboratoires importato direttamente dal Marocco

by: mgacosmetici, 3 pages

La produzione dell’olio di argan è un fenomeno sociale importantissimo in Marocco. Garantisce le migliori condizioni di lavoro per le donne e la riforestazione delle piante di Argania ...

Antonio Bettanini per il blog Il Comunicatore Italiano parla di Celentano e Share a San Remo

by: phinet, 2 pages

Intervento di Antonio Bettanini per il blog- think tank Il Comunicatore Italiano. Celentano e San Remo, una sovranità che deriva dallo share. “La condizione di vincere con lo share ha ...

Flavio Cattaneo: Durante il periodo di ora legale Terna prevede un risparmio complessivo dei consumi di energia elettrica

by: phinet, 2 pages

Terna, guidata da Flavio Cattaneo, durante il periodo di ora legale, risparmi stimati pari a circa 95 milioni di euro Durante il periodo di ora legale, che partirà nella notte tra sabato 24 e ...

Cattaneo Flavio: Estate 2012, Terna lavori in corso per 3 miliardi di euro

by: theenergynews, 3 pages

Terna, un’estate carica di attività per la società che gestisce la rete elettrica nazionale: 150 cantieri aperti anche d’estate, 750 imprese per oltre 4000 persone impiegate per ...

Flavio Cattaneo / Terna: Estate 2012, 150 cantieri aperti per 3 miliardi di euro

by: theenergynews, 2 pages

Con l’avvio del cantiere della linea elettrica ”Foggia-Benevento”, partito con sei mesi di anticipo, Terna raggiunge quota 3 miliardi di euro di opere in realizzazione, con oltre ...

Content Preview

Premessa

Questo dossier sullo “stagno delle meraviglie e dintorni ” di Spinetoli è stato prodotto a beneficio di chi vorrà
occuparsene districandosi nella incredibile confusione mediatica che ha posto questo Paese come una località
conosciuta in tutta Italia e forse anche in Europa per un'accesa discussione sulle probabili cause di una inverosimile
invasione di bisce nelle case .

Il dossier e` strutturato in modo tale da dare una idea immediata della “criticità” ambientale determinata dal
fenomeno e dalle conseguenti strategie di attacco che hanno motivato la forte contestazione dei cittadini residenti .

La storia ebbe inizio dal riscontro oggettivo effettuato sulle speci (cuccioli di natrix-natrix provenienti da una schiusa
delle loro uova avvenuta nelle immediate vicinanze e in aree urbane ) viste risalire e provenire da due aree urbane: una
di proprietà comunale posta a ridosso della scuola media statale con dentro lo stagno (non utilizzabile dal punto di vista
speculativo in quanto ascritta al patrimonio indisponibile del comune e destinata ad ampliamento plessi scolastici dal
PRG fin dalla sua originaria acquisizione )e l'altra,attigua, già annessa e posta a servizio come pertinenza dello stesso
plesso scolastico e utilizzata a parcheggio esclusivo riservato al personale della scuola .

In alcuni punti,dette aree risultavano e risultano ancora oggi trascurate o dimenticate dal comune e dalla scuola, per
cui l'incuria probabilmente combinata con la conformazione del terreno ( presenza di detriti, presenza di buche e
riporti di terra,cumuli di fieno e/o di vegetali in putrefazione),con particolari condizioni ambientali e climatiche
potrebbero aver favorito la creazione di un habitat ideale per il rilascio delle uova da parte di rettili.

Per cui all'insorgere del primo fenomeno invasivo delle bisce nelle case costrinse me ed altri cittadini a diffidare il
Sindaco in data 18/08/2009 per mancato rispetto ed osservanza della O.S. n.120 del 09/05/08 da lui stesso promulgata in
ordine alla “disciplina della pulizia delle aree non edificate poste all'interno o nelle immediate vicinanze dei centri
urbani”.

Benché inviata anche ad altri Enti o Autorità istituzionali ritenute competenti,la diffida restò lettera morta per un
ragionevole termine di tempo,trascorso il quale,il comitato di cittadini decise di renderla pubblica distribuendola
a poche testate ratio-televisive e giornalistiche ritenute affidabili e appositamente prescelte.

Nell'immediato il TG3 regionale delle Marche per primo realizzò e mandò in onda un servizio giornalistico serio ed
equilibrato. Il clamore che ne seguì scatenò nuove pubblicazioni,alcune delle quali, inesatte o con resoconti di false
interviste mai rilasciate che riferivano di denunce alla magistratura e di richieste di interramento dello
stagno,rispettivamente mai prodotte né richieste .

Il risalto dato alla giusta protesta dei cittadini per l'invasione di bisce nelle case non interessò più di tanto né il
Comune né l'Istituto Scolastico Comprensivo, rispettivamente individuati come soggetti responsabili della
proprietà e della gestione delle aree lasciate in stato di incuria e in abbandono,i quali provvidero senza fretta a far
eseguire solo lo sfalcio dell'erba alta ,tant'è che furono necessarie altre proteste e una lettera aperta nuovamente inviata
al Sindaco,per ottenere la ripulitura dell'area recintata dello stagno e la rimozione delle ceste di compostaggio per
residui vegetali poste a ridosso del plesso scolastico .

Nessuno si preoccupò di verificare prevedibili e possibili conseguenze negative eventualmente prodotte dallo stress
ambientale subito dai cittadini residenti, come scritto con grande senso di responsabilità e adeguate cautele nel
rapporto tecnico n. 30447 del 07/09/2009 rilasciato in seguito a sopralluogo della ASUR 13 di Ascoli Piceno.

Il fenomeno della invasione di bisce nelle case andò sciamando esaurendosi con la fine dell'estate 2009 e nella
primavera successiva il comitato dei cittadini ai sensi dell'art.41 del vigente Statuto Comunale, temendo di dover
sopportare di nuovo il peso di indicibili sofferenze per una nuova convivenza forzata tra le bisce, sollecitò il
Sindaco a dare conto delle eventuali decisioni assunte o da assumere in termini di risoluzione del caso.

Non soddisfatti della risposta che ne segui,il comitato chiese ed ottenne incontri pubblici separati con i due due
gruppi politici che formano l'attuale Consiglio Comunale. Alla fine di maggio 2010 nel corso dell'incontro
pubblico tra il comitato richiedente e il gruppo consiliare di maggioranza presso il comune di Spinetoli, il
Sindaco,gli Assessori e Consiglieri presenti annunciarono l'imminente delocalizzazione dello stagno presso l'Oasi
La Valle .

L'indicazione di quella scelta ormai data per scontata benché non confortata da pareri tecnici né di natura
scientifica né di fattibilità ambientale ispirò una mia lettera pubblicata da “Il Resto del Carlino” in data il
25/maggio/2010 dedicata a tutti i ragazzi della locale scuola media. Ne seguì la reazione di alcuni docenti della
stessa scuola che chiesero soccorso agli amici del forum: “animali\rettili\bisogno di aiuto in provincia di Ascoli
Piceno” presente nel sito internet www.naturamediterraneo.com aprendo una lunga fase di dialogo che porta
ogni ulteriori tracce della storia.


Cerchiamo di capire
Ragionando, ora, osservando con gli occhi più che descrivere a parole, forse riusciremo tutti capire se la presenza della
scuola con le sue pertinenze o la gestione della sua piccola oasi con il suo parco o il suo stagno, il suo giardino roccioso
con le sue piante aromatiche e il suo l’orto sperimentale ha veramente costituito elemento di proliferazione di animali
non pericolosi ma certamente fastidiosi per la salute della gente.









Download
Dossier Lo Stagno delle Meraviglie di Gino Schiavi

 

 

Your download will begin in a moment.
If it doesn't, click here to try again.

Share Dossier Lo Stagno delle Meraviglie di Gino Schiavi to:

Insert your wordpress URL:

example:

http://myblog.wordpress.com/
or
http://myblog.com/

Share Dossier Lo Stagno delle Meraviglie di Gino Schiavi as:

From:

To:

Share Dossier Lo Stagno delle Meraviglie di Gino Schiavi.

Enter two words as shown below. If you cannot read the words, click the refresh icon.

loading

Share Dossier Lo Stagno delle Meraviglie di Gino Schiavi as:

Copy html code above and paste to your web page.

loading