This is not the document you are looking for? Use the search form below to find more!

Report home > Manual & Guide

I segreti dell'elettricità fredda - IN ITALIANO v3.0

4.67 (3 votes)
Document Description
Edwin Gray scopri che la scarica di un condensatore ad alta tensione potrebbe essere indotta a rilasciare un enorme e radiante scoppio elettrostatico. Questa scarica di energia era prodotta dal suo circuito e catturata in uno speciale dispositivo che Gray definiva il suo “conversion element switching tube” (tubo di commutazione e conversione). La forma fredda di energia, che non dava scossa, che proveniva da questo tubo di conversione, forniva energia per tutte le sue dimostrazioni, applicazioni e motori oltre a ricaricare anche le sue batterie. Il sig. Gray definiva questo processo “splitting the positive” (separazione del positivo).
File Details
  • Added: June, 17th 2010
  • Reads: 4058
  • Downloads: 444
  • File size: 4.40mb
  • Pages: 65
  • Tags: free, energy, lindemann
  • content preview
Submitter
  • Name: Marco
Embed Code:

Add New Comment




Related Documents

Dell spurns U.S. in launch of Android tablet in China by www.batteryfast.com

by: batteryfast, 2 pages

Dell spurns U.S. in launch of Android tablet in China by www.batteryfast.com

I Am Public Service: Great Work in Our Own Words

by: holly, 41 pages

I Am Public Service: Great Work in Our Own Words

I migliori consigli per posare pavimenti in legno in bagno

by: ifacchini, 2 pages

In questo articolo troverete i migliori consigli per posare pavimenti in legno anche in un ambiente umido come il bagno

Andre Leite Alves from Rochester, New York, Announces a Brand New DELL Repair and Services in the Rochester Area

by: Andre Alves, 2 pages

Andre Leite Alves from Rochester, New York, Announces a Brand New DELL Repair and Services in the Rochester Area

Flavio Cattaneo (Terna): “Siamo il primo operatore di reti per la trasmissione dell’energia elettrica in Europa"

by: phinet, 2 pages

Flavio Cattaneo, AD Terna: “Siamo il primo operatore di reti per la trasmissione dell’energia elettrica in Europa e settimo al mondo per chilometri di linee gestiti. Siamo la società ...

Cthulhu HR allegato I - Caratteristiche & Abilità

by: Lorenzo, 3 pages

the Call of Cthulhu HR - allegato I - Caratteristiche & Abilità

Scripting Support in GlassFish v3 Prelude

by: patrick, 15 pages

Scripting Support in GlassFish v3 Prelude

Dynamic Binding in C# 4.0

by: alina, 44 pages

Dynamic Binding in C# 4.0

Sport brands in the 2.0 age

by: reijo, 19 pages

Sport 2.0 Sportbrands in a 2.0 world About me Gijsbregt Brouwer www.brightguys.nl www.linkedin.com/in/gijsbregt www.marketingfacts.nl/pages/bloggers/#Gijsbregt%20Brouwer ...

SCADA [in]Security v2.0

by: trueventus, 5 pages

SCADA [in]Security v2.0 is built on the highly rated v1.0, where we managed to convince and educate learners their systems are not incorruptible or as safely-guarded as they thought. The 2012 version ...

Content Preview
Peter A. Lindemann, D.Sc.



Pubblicato da:
Clear Tech, Inc. PO Box
37 Metaline Falls, WA
99153 (509) 446-2353


INDICE

Elenco delle immagini...........................................3
Prefazione..................................................................4
Capitolo 1
Il mistero di Edwin Gray..........................................7
Edwin Vincent Gray (1923-1989).........................19
Capitolo 2
La stele di Rosetta....................................................20
Capitolo 3
Verificare il segreto di Tesla...................................34
Capitolo 4
Decifrare i brevetti di Gray.....................................47
Appendice I
Tre brevetti USA di Edwin V. Gray......................--
Appendice II
Tre brevetti USA di Nikola Tesla...........................--
Appendice III
Due articoli del Dott. Peter Lindemann................--
Riferimenti...............................................................63





2

ELENCO DELLE IMMAGINI
1 Primo articolo tratto dal The National Tattler.....................................................6
2 Edwin Gray mentre dimostra il suo Circuito…………………………….8
3 Tom Valentine con lampadina “fredda” in acqua…………………….......9
4 Secondo articolo tratto dal The National Tattler………………………….10
5 Articolo Tratto da Probe The Unknown…………………………………..11
6 Lettera dalla EVGray Enterprises……………………………………....12
7 Copertina del NewsReal Magazine……………………………………....13
8 Articolo tratto dal NewsReal Magazine………………………………….13
9 Prima pagina del brevetto del motore di Gray………………………….14
10 Schema del brevetto del motore di Gray……………………………....14
11 Prima pagina del brevetto del circuito di Gray………………………...15
12 Prima pagina del brevetto del tubo di conversione di Gray…………....15
13 “Schema” del Circuito di Gray………………………………………..16
14 Secrets of Cold War Technology: Project HAARP and Beyond
(I segreti della tecnologia della guerra fredda: il Progetto HAARP e oltre)
………….18
15 Controller del circuito meccanico di Tesla…………………………….36
16 Spinterometro spento magneticamente………………………………..37
17 Spinterometro spento ad aria calda…………………………………....37
18 “Trasformatore” elettrico di Tesla…………………………………….38
19 Diagramma del brevetto del trasformatore di Tesla…………………...38
20 Illustrazione del Trasmettitore di Aumento di Tesla…………………..40
21 Il Trasmettitore di Aumento di Tesla come descritto nel brevetto…….41
22 Illustrazione da una conferenza di Tesla, Febbraio 1893……………....42
23 Primo piano del "Metodo di conversione"……………………………43
24 Scarica di Energia Radiante.............................................................................45
25 Sommario dell’evento Elettro-Radiante……………………………….46
26 “Schema” del circuito e "schema" semplificato del circuito di Gray…...47
27 Caratteristiche comuni fra il Trasmettitore di Aumento di Tesla
e il circuito ad elettricità fredda di Gray………………………………….48
28 “Schema” del Circuito di Gray………………………………………..51
29 Diagramma del Tubo di Conversione di Gray………………………...53
30 Edwin Gray e il suo Prototipo di motore #6……………………….....55
31 Edwin Gray e Fritz Lens nel 1973.................................................................56
32 Carico Induttivo di Gray……………………………………………...56
33 Metodo dell’Energia Radiante di Tesla………………………………..57
34 Probabile schema per il circuito ad elettricità fredda di Gray………….58
35 La macchina Testatika di Paul Baumann……………………………....50
36 La Testatika mentre accende una lampadina…………………………..61






3

PREFAZIONE

Fin da quando mi sono imbattuto nel lavoro di Edwin Gray più di un quarto di secolo fa, ho
tentato di chiarire il mistero di come egli produceva free energy. Solo recentemente sono emerse
sufficienti informazioni tali da permettermi finalmente di mettere insieme tutti gli indizi e di giungere ad
una conclusione definitiva. In “The Free Energy Secrets of Cold Electricity” (I segreti free energy
dell’elettricità fredda) condivido questa odissea di 27 anni e la conoscenza che si è evoluta lungo la
strada.
Edwin Gray scopri che la scarica di un condensatore ad alta tensione potrebbe essere indotta a
rilasciare un enorme e radiante scoppio elettrostatico. Questa scarica di energia era prodotta dal suo
circuito e catturata in uno speciale dispositivo che Gray definiva il suo “conversion element switching
tube” (tubo di commutazione e conversione). La forma fredda di energia, che non dava scossa, che
proveniva da questo tubo di conversione, forniva energia per tutte le sue dimostrazioni, applicazioni e
motori oltre a ricaricare anche le sue batterie. Il sig. Gray definiva questo processo “splitting the
positive” (separazione del positivo). Queste affermazioni erano incomprensibili; questo perché Gray
non rivelò niente circa le condizioni che il circuito doveva creare per produrre tale effetto. Questo era il
mistero.
Lo è stato fino a quando non ho correlato gli indizi di Gray con un’analisi di Gerry Vassilatos,
pubblicata nel 1996, che descriveva minuziosamente il lavoro sperimentale di Nikola Tesla negli ultimi
anni del 1880, iniziando così a mettere a fuoco il quadro della situazione. Questi esperimenti portarono
alla scoperta di quella che Tesla definiva “Energia Radiante” e allo sviluppo della sua “Magnyfing
Trasmitter” (Trasmettitore di Aumento). Questo materiale era l’indizio che svelava il mistero di Gray.
Un esaustivo confronto fra i sistemi a “elettricità fredda” di Gray e i sistemi di Tesla ad “energia
radiante” portano alla ragionevole conclusione che queste due scoperte sono una e sono la stessa.
Finalmente, sotto questa luce, gli schemi del circuito di Gray sono “corretti” e tutte le omissioni sono
colmate. Credo che in questo libro siano fornite abbastanza informazioni da permettere a chiunque sia
interessato alla ricerca sulla free energy di riprodurre questi effetti della “elettricità fredda” con delle
attrezzature relativamente semplici. Spero che migliaia di ingegneri e di sperimentatori cominceranno ad
interessarsi per riprodurre ciò, che è il “filone madre” degli effetti della free energy.
Molte persone mi hanno dato un contribuito e dei pareri inestimabili durante questo mio viaggio,
e desidero riconoscere loro profonda gratitudine. A Tom Valantine, per l’intraprendente ricerca sulla
storia di Ed Gray, per il suo eccellente e accurato servizio, per aver mostrato le sue fotografie
straordinariamente rivelatrici, e per la sua eccezionale generosità nel rendermi disponibile il suo intero
archivio. Niente di questo sarebbe potuto accadere senza il suo contributo.
A Eric Dollard, per esser stato il primo di questa generazione a capire veramente il lavoro di
Nikola Tesla sulle correnti a impulso, e per aver ripetutamente dimostrato questa conoscenza con un
apparato sperimentale. A Gerry Vassilatos per aver brillantemente articolato e riportato accuratamente
la storia delle scoperte di Tesla, e a David Hatcher Childress, l’editore del libro di Gerry, per avermi
dato una straordinaria e ampia libertà nel citare vaste parti di questo libro.
Al più recente Bruce DePalma, per avermi insegnato come riflettere sulla fisica – il modo in cui le
cose sono realmente. A Trevor Constable, per aver tolto tutti i dubbi dalla mia testa sulla reale esistenza
dell’etere, e per aver inseguito implacabilmente la sua applicazione pratica per il miglioramento
dell’umanità. A Tom Brown, per avermi presentato a molte di queste persone, e per aver allargato i miei
orizzonti in innumerevoli modi.
Ad Alison Davidson, per avermi permesso di usare l’immagine a colori della scarica dell’etere del
Trasmettitore di Aumento di Eric Dollard, presa alla “Integration” nell’estate del 1986. A Dorothy
O’Connor e Jacqueline Lindemann, per la loro assistenza nell’editare questo libro.
Ed infine, ovviamente, un ringraziamento ad Edwin V. Gray e a Sr e Dr Nikola Tesla che, dopo
tutto, scoprì questa straordinaria tecnologia.
Peter A. Lindemann, Dottore in Scienze
Dicembre 2000


4

"Quando la grande verità verrà accidentalmente rivelata e poi confermata empiricamente sarà
pienamente riconosciuto che questo pianeta, con tutta la sua immensità spaventosa, è di fatto
nient’altro che una piccola sfera di metallo per le correnti elettriche, e da questo fatto ne
deriveranno tante opportunità per noi, ognuna delle quali, superando l'immaginazione e di
incalcolabile importanza, sarà contraccambiata più che certa di risultato; quando il primo
progetto sarà inaugurato e sarà mostrato che un messaggio telegrafico, segreto e inafferrabile
quasi come un pensiero, potrà essere trasmesso a qualsiasi distanza terrestre, che il suono della
voce umana, con tutte le sue intonazioni e le sue inflessioni, potrà essere riprodotto fedelmente e
istantaneamente in qualsiasi altro punto del globo, che l'energia di una cascata potrà essere resa
disponibile per produrre luce, calore e forza motrice dovunque - su mare o terra o su nel cielo -
l'umanità sarà come un mucchio di formiche mescolato con un bastoncino: vedremo il caos
arrivare!”

…Nikola Tesla, 1904


5


Figura 1
Primo articolo tratto dal “The National Tattler”

6



CAPITOLO 1: Il mistero di Edwin Gray

Il mio interesse per la free energy cominciò nell’estate del 1973 quando presi per la prima volta il
National Tatter. In un articolo del reporter Tom Valantine (Figura 1), il titolo era: “Uomo crea motore
che non consuma carburante; l’invenzione potrebbe cambiare la storia a partire dal 1984”. Bè, ero
giovane e ingenuo, ma ero sicuro di non aver mai visto un titolo di giornale come quello prima di allora.
L’articolo continuava dicendo:
Un inventore californiano ha trovato il modo di creare energia elettrica senza limiti senza usare
carburante, potenzialmente la più grande scoperta nella storia dell’umanità. Il sig. Edwin Gray,
48 anni, ha realizzato apparecchi funzionanti che potrebbero alimentare ogni auto, treno,
camion, barca e aeroplano che si muoverebbe su questa terra perpetuamente; apparecchi che
potrebbero riscaldare, raffreddare e servire ogni casa americana senza costruire nessuna linea
di trasmissione; apparecchi che potrebbero fornire energia senza limiti nel poderoso sistema
industriale della nazione per sempre, e fare tutto senza creare una singola briciola di
inquinamento..

Dopo diversi paragrafi dedicati a tali argomenti come ad esempio aumenti di capitali e al cercare
di mettere insieme un gruppo di lavoro, l’articolo continuava descrivendo due test molto interessanti
che lo scrittore dell’articolo vide personalmente nel laboratorio di Gray a Van Nuys, in California,
assieme a molti altri scienziati:
Al Tattler fu data una esauriente dimostrazione sui metodi “impossibili ma veri” per
usare l’elettricità. La prima dimostrazione provò che Gray usava una forma totalmente
differente di energia elettrica – una forma di energia potente ma “fredda”.
C’era una batteria di automobile da 6 volt sul tavolo. Dei fili piombati (lead wires) partivano
dalla batteria ad una serie di condensatori che sono la chiave della scoperta di Gray. Il sistema
completo era collegato a due elettromagneti, ognuno del peso di una libra e un quarto (circa
550 grammi NdT). “Se tu ora provassi a caricare questi due elettromagneti con la fonte
energetica di quella batteria e facessi far loro quello che sto per fargli fare, esauriresti la
batteria in 30 minuti e i magneti diventerebbero estremamente caldi” spiegò Gray. “Voglio che
tu veda cosa accade” Non appena Fritz Lens attivò la batteria, il voltometro aumentò
gradualmente fino a 3000 volts. A quel punto, Gray chiuse l’interruttore e si udì un forte rumore
scoppiettante. Il magnete fu scagliato in aria con una forza tremenda e fu afferrato da Richard
Hackenberger. Un’eccezionale scossa elettrica aveva spinto il magnete in aria per più di due
piedi (60 cm NdT) – ma il magnete rimase freddo. “La cosa stupefacente” disse Hackenberger
“è che è stato usato solo l’1 % dell’energia – il 99% è tornato alla batteria”. Gray spiegò “La
batteria può durare per molto tempo perché la maggior parte dell’energia ritorna ad essa. Il
segreto per far questo è nei condensatori e nell’esser abili nel “separare il positivo”. Quando
Gray disse “separare il positivo” le facce di due fisici di tutto rispetto fecero una smorfia di
perplessità. (Normalmente l’elettricità è composta da particelle positive e negative, ma il
sistema di Gray è capace di usare le une o le altre separatamente ed efficientemente).


Tom Valantine descrisse inoltre la seconda dimostrazione come mostrato nella fotografia 2.
Gray mostrò a questo reporter del Tattler una piccola batteria per motocicli da 15 amp. La
batteria era collegata a un paio dei suoi condensatori che a turno furono collegati ad un
pannello di prese.
Diede un colpetto ad un interruttore e la piccola batteria mandò una carica ai condensatori.
Poi collegò (alle prese della ciabatta NdT) 6 lampadine a incandescenza da 15 watt l’una con
cavi singoli, una televisione portatile funzionante a 110 volt e due radio. Le lampadine
brillarono luminosamente, la televisione si accese ed entrambe le radio suonarono a tutto


7

volume, eppure la piccola batteria non si scaricava. “Non potresti mai ottenere tutta questa
corrente dalla batteria in circostanze ordinarie” disse Gray.


Figura 2
Edwin Gray mentre dimostra il suo Circuito

“Questa è la cosa più stupefacente che abbia mai visto” esclamò C.V. Wood Jr., presidente
della McCulloch Oil Corporation, presente anch’egli alla dimostrazione. Wood cominciò a
cercare intorno eventuali prese nascoste nel muro. “Posso provare che ciò non è alimentato da
nessuna presa a muro” propose Gray. Una lampadina da 40 watt, avvitata in un comune
alloggiamento fu collegata alla ciabatta alimentata dal sistema di Gray.


La parte seguente della dimostrazione è mostrata nella fotografia 3:

La lampadina si accese, poi Gray la lasciò cadere in un cilindro riempito d’acqua. “Che
cosa sarebbe accaduto ora se questa lampadina stesse ricevendo comune energia elettrica?”
domandò Gray, mentre metteva la sua mano nell’acqua con all’interno la lampadina accesa.
“Saresti morto folgorato e quella cosa avrebbe dovuto scoppiettare e sfrigolare fino a quando
non avesse messo il suo dito nell’acqua con all’interno la lampadina. Nessuno Shock”.
“Signori, questa è una nuova manifestazione dell’elettricità”, disse Hackenberger.


8



Figura 3
Tom Valentine con lampadina “fredda” in acqua

Bè, questa fu letteralmente proprio la cosa più stupefacente che avessi mai letto in un giornale.
Ne ero completamente rapito. La settimana successiva presi il secondo articolo della serie, intitolato:
“Motore Elettrico Miracoloso senza Carburante può far risparmiare 35 miliardi di dollari all’anno sui
conti della benzina” (Figura 4). Era incentrato su nuovo sorprendente tipo di motore elettrico che
funzionava grazie al sistema di Gray:
Il motore EMA, silenzioso e non inquinante, ricicla la sua stessa energia e può funzionare
indefinitamente. Il prototipo di Gray è alimentato da 4 batterie da 6 volt che “si usureranno
prima si esaurirsi”. La stessa energia “fredda” che respinge i magneti, fissata ad un volano, fa
funzionare il motore. Hackenberger, uno specialista di elettronica, spiega, “Nel nostro circuito
sono prodotte una serie di picchi di energia ad alto voltaggio. Queste unità di energia sono
trasferite ad una unità di controllo che funziona come uno spinterogeno in un motore a
combustione interna. Ogni volta che un magnete è caricato, la maggior parte dell’energia viene
riciclata e torna alle batterie senza perdita di essa.


9


Figura 4
Secondo articolo tratto dal The National Tattler


10

Download
I segreti dell'elettricità fredda - IN ITALIANO v3.0

 

 

Your download will begin in a moment.
If it doesn't, click here to try again.

Share I segreti dell'elettricità fredda - IN ITALIANO v3.0 to:

Insert your wordpress URL:

example:

http://myblog.wordpress.com/
or
http://myblog.com/

Share I segreti dell'elettricità fredda - IN ITALIANO v3.0 as:

From:

To:

Share I segreti dell'elettricità fredda - IN ITALIANO v3.0.

Enter two words as shown below. If you cannot read the words, click the refresh icon.

loading

Share I segreti dell'elettricità fredda - IN ITALIANO v3.0 as:

Copy html code above and paste to your web page.

loading