This is not the document you are looking for? Use the search form below to find more!

Report home > Science

PALEO STRONZATE

5.00 (1 votes)
Document Description
Nel presente elaborato vorrei ampliare il precedente,(In risposta a Giovanni Cianti) esponendo con semplici ragionamenti, l’insensatezza della paleo diet da un punto di vista energetico e salutistico, nonché l’insulto sotto il profilo intellettivo che essa rappresenta.
File Details
  • Added: April, 22nd 2012
  • Reads: 644
  • Downloads: 6
  • File size: 146.59kb
  • Pages: 11
  • Tags: nutrition, paleo diet, dieta
  • content preview
Submitter
  • Username: lopez83
  • Name: lopez83
  • Documents: 1
Embed Code:

Add New Comment




Related Documents

All About the Paleo Caveman Diet plan

by: cyrilchristi718, 1 pages

The Paleo diet plan was invented by gastroentologist Walter L. Voegtlin in the 1970s. In the seminal book entitled 'The Stone Age Diet regime, Voegtlin argued that a great deal of diseases recognized ...

The Paleo Diet and Paleo Orthorexia

by: jacaranda, 2 pages

". Orthorexia is simply defined as an extreme obsession with healthy eating. In the case of Paleo orthorexia, we are talking about Paleo fanatics who go to the extreme of eating exactly like ...

Simple Paleo Diet Recipes

by: thesmartdose, 12 pages

A collection of easy and super-healthy recipes for practitioners of the Paleo Diet.

The Paleo Diet Report

by: thesmartdose, 17 pages

This excellent report is the definitive guide to Paleo eating and provides factual information on the lifestyle of our ancestors. This report signals an essential wake-up call for those of us ...

Which Items Should Be On Your Paleo Diet Shopping List?

by: apaleosite, 2 pages

Which Items Should Be On Your Paleo Diet Shopping List? If you require any further information about the paleo, or caveman diet, please visit the following web sites:

Content Preview
Paleo stronzate
Di Joaquin Lopez

Noto che ultimamente la tendenza e quella di andare contro
corrente, ogni tanto qualcuno se ne esce con qualcosa che va
contro tutto quello che si presumeva di sapere, tirando fuori teorie
innovative e capovolgendo le piramidi alimentari, spesso tanto
basta a suscitare interesse. Tutto questo fa molto fico, fa molto "io
esercito le mie scelte in base alle conoscenze piu evolute", e se
qualcuno dice il contrario si vede che il poveretto e legato a
concetti obsoleti... Viviamo in un'epoca in cui gli studi scientifici
vengono sfornati a ritmo incessante, ci troviamo di fronte ad una
mole di dati per cui ognuno di noi voglia sostenere
"scientificamente" una propria idea, non fatichera molto a trovare
studi su misura, per questo nel presente articolo barattero
volentieri la sfilata degli studi con il buon senso.
La ricetta della paleo diet e la seguente: prendiamo una teoria
assurda, motiviamola con della pseudo scienza, aggiungiamo
dettagli esaltanti quanto basta e abbiamo fornito all'utente medio
un cocktail irresistibile. La chiamero paleo e non evo perche non
vorrei essere accusato di perseguitare il povero Cianti,
simpaticissimo personaggio dalle stravaganti teorie, al quale ho
risposto nel precedente articolo dal titolo appunto "in risposta a
Giovanni Cianti". In quell'articolo scrissi dettagliatamente di
come i cereali non operarono un annichilimento dell'umanita, e di
come non siano mai esistiti fantomatici culturisti preistorici,
spiegando perche le basi paleo-antropologiche dell'evo diet non

esistono. Nel presente elaborato vorrei ampliare il precedente,
esponendo con semplici ragionamenti, l'insensatezza della paleo
diet da un punto di vista energetico e salutistico, nonche l'insulto
sotto il profilo intellettivo che essa rappresenta.



1 Il substrato migliore?

Nel tempo libero oltre a cercare di fare il powerlifter e scrivere
articoli denigratori mi piace pescare, ho notato che le trote stanno
in corrente con la testa rivolta a monte, in attesa che il fluire
dell'acqua porti loro del cibo, se qualcosa passa abbastanza
distante, queste compiono una leggera rotazione per osservare e
poi si rimettono in linea ad aspettare, quando qualcosa passa
vicino salgono e lo mangiano molto piu volentieri. Vi chiederete
cosa ha a che fare questo con il metabolismo umano, il fatto e che
in natura tutto tende all'equilibrio, ogni entita vivente cerca di
procurarsi la maggior quantita di energia e con il minimo
dispendio, e se l'hanno capito anche le trote...
Io non sono uno di quelli che vede nelle proteine il male, non vi
diro che i reni esploderanno e che il fegato marcira, pero non serve
un genio per capire che la metabolizzazione delle proteine
sovraccarica l'organismo.
Una delle ragioni per cui la paleo diet non ha senso (ed e
addirittura deleteria nello sportivo), risiede nella scarsa capacita di

fornire energia senza esercitare uno stress metabolico
significativo. Per rendersene conto basta guardare alcune
caratteristiche dei macronutrienti.


Lipidi
Presenti nell'organismo in forma di deposito
Lenti
Prodotti della metabolizzazione: CO2 e H2O

Zuccheri
Presenti nell'organismo in forma di deposito
2.5 volte piu veloci rispetto ai lipidi
Prodotti della metabolizzazione: CO2 e H2O

Aminoacidi
Non presenti in forma di deposito
Veloci
Prodotti della metabolizzazione: CO2 , H2O , NH3


Il nostro organismo funziona bene in condizioni di omeostasi,
quindi di equilibrio, i turbamenti dell'omeostasi possono derivare
da svariate cause, siano esse chimiche, fisiche o biologiche, la
priorita dell'organismo e sempre quella di mantenere l'equilibrio,

e lo fa attraverso l'attuazione di meccanismi di compenso molto
efficaci. Una delle ragioni per cui mangiare dosi eccessive di
proteine e causa di affaticamento organico, risiede nella
produzione di NH3 (ammoniaca) durante il loro metabolismo,
l'ammoniaca e tossica e per non perturbare una serie di equilibri
(di cui non parlero per non annoiarvi), deve essere trasformata in
NH4+ (ione ammonio) attraverso ciclo dell'urea. Il ciclo dell'urea
e piuttosto laborioso, oltre a questo come fonte di ulteriore
disturbo omeostatico si ha produzione di ioni H+. Cio ci porta ad
almeno tre considerazioni:

- Il mio organismo usa quello che gli fornisco, se mangio 1 Kg
di carne al giorno e pochissimi carboidrati, prima di buttar
via etti di proteine il metabolismo ci ricava quello che puo,
tra zuccheri (che non ho introdotto), e grasso come riserva
energetica. Molti sembrano ignorarlo, forse volutamente, ma
le proteine in eccesso fanno ingrassare e nemmeno poco! I
grassi come fonte energetica possono essere interessanti se
fate dell'aerobica, se invece pensate di fare squat mangiando
bistecche di dinosauro beh ... avete fatto male i conti. In
definitiva ci sara la metabolizzazione di una grande quantita
di proteine.

- Se non avessi altro da mangiare che carne potrei vivere
ugualmente (nel lungo termine sarebbe da vedere quanto
bene), ma potendo scegliere i carboidrati, i quali posso essere
stipati come riserva energetica, sono molto rapidi ed
efficienti, non rilasciano prodotti tossici durante il
metabolismo, perche non farlo? In definitiva i problemi

ipotizzati dagli stessi fautori della paleo diet, riguardano un
eccesso di zuccheri, quindi anche per i piu attenti ai nefasti
effetti dell'iperglicemia bastera regolarsi un minimo, e
sempre piu semplice che mangiare con un uomo delle
caverne no?

- Il non percepire perturbazioni dell'omeostasi corporea non
significa in senso assoluto che tutto va liscio come l'olio,
l'organismo si da un gran da fare per mantenere equilibri
delicatissimi ai quali attentiamo continuamente con le nostre
stronzate da culturista.



2 In nome della scienza, e in nome del buon senso

Se dovete scegliere cosa mangiare per stare bene, e comprensibile,
e in un certo senso lodevole la volonta di informarsi, se vi volete
informare pero cercate di farlo bene e con la massima neutralita.
Immaginate di commissionare una ricerca sulla salubrita delle
diete ad alto contenuto di proteine animali a tre persone: un body
builder, un vegano, e una persona che non si e mai interessata di
alimentazione. Il body builder probabilmente concludera che
queste diete sono le piu salutari in assoluto, non solo, ma
offriranno un protezione verso ogni male rendendovi superuomini.
Il vegano concludera che marcirete dall'interno e probabilmente a
causa di mutazioni genetiche anche la vostra progenie soffrira di
mali indicibili. Il terzo ricercatore vi dira di aver trovato

moltissime informazioni contrastanti, riferira che le proteine sono
strutturalmente molto importanti per l'organismo, ma che un
eccesso puo causare problemi. Secondo voi chi fra questi tre si
avvicina di piu alla verita?
Non dico di aver fatto una revisione completa degli studi sulla
relazione tra carne e tumori, sarei bugiardo, pero mi sono fatto
un'idea abbastanza chiara su un dato importante, dagli anni 70 a
oggi esistono decine di studi scientifici, che evidenziano una
relazione tra l'assunzione di proteine animali e l'aumento di
tumori (in particolare del colon-retto). In questo senso una grande
revisione di tali studi e stata fatta dal mitico Prof. Berrino.
Fate attenzione gente, non ha senso leggere riviste di fitness/body
building e pensare di essere informati sugli studi scientifici, perche
una rivista che riceve diversi soldi pubblicizzando integratori di
proteine, difficilmente dara spazio a studi che suggeriscono di
mangiarne meno se non volete rischiare un tumore. Se proprio
volete fare i dotti e sostenere le vostre idee parlando di studi, ne
esistono come accennavo decine da consultare, studi con la esse
maiuscola, durati venti o trent'anni, e condotti su migliaia di
persone. Abbiate la pazienza di tradurli, leggerli, interpretarli e poi
potrete trarre le vostre conclusioni. Non fatevi vendere delle vere
cazzate mascherate da scienza, o non sareste cosi diversi da chi
mangia le merendine industriali credendo di fare una colazione
equilibrata, con l'aggravante che credendo di aver fatto delle
scelte scientificamente motivate sareste dei poveri idioti.
In tutto questo la mia personale conclusione e che prima di
sfondarsi di carne ogni giorno c'e da pensarci piu che bene.


3 - Quella carne non e carne

Se anche mangiare carne fosse sensato da un punto di vista
salutare ed energetico, e partendo da alcuni assunti (i quali in
realta non sono per niente scontati), circa le quantita di carne di
cui si cibavano i nostri progenitori, e il peso che questo abbia
avuto nell'evoluzione biologica della specie umana, dobbiamo
considerare un aspetto non da poco, la carne di un ruminante
vissuto 30.000 anni fa e la carne che troviamo oggi al
supermercato, si chiamano nello stesso modo, ma la differenza e la
stessa che c'e tra una Ferrari 458 spider e una punto 1200.
Talmente e ovvia questa affermazione che sembra quasi idiota, in
realta un minimo di considerazione la merita, infatti quando
decidiamo di fare la paleo diet la carne dove la prendiamo? La
cosa piu vicina alla carne di "ruminante preistorico" che possiamo
reperire oggi e carne di animali allevati al pascolo, perfetto, basta
recarsi nel piu vicino negozio di alimenti bio per poterla acquistare
a circa 30 euro al Kg, quanti di voi possono spendere 900 euro al
mese in carne? Bene, ora vi diro cosa succede in realta, il 99.9%
degli utenti si reca dal macellaio di fiducia, perplesso il
malcapitato chiede carne buona, e il negoziante, (il quale
difficilmente dira di avere carne cattiva) garantira che il prodotto
e assolutamente genuino, vinte queste flebili riserve il nostro
utente medio si da allo shopping di "paleo" bistecche, comprando
carne di produzione industriale, appartenuta a un manzo, il quale
in vita sua non ha mai visto l'erba, cresciuto a soia e mais OGM,
bombardato di antibiotici, ormoni e chissa cos'altro per la sua
breve e triste vita. In questa deliziosa carne sarei proprio curioso
di vedere quanti dei preziosi nutrienti, paventati dalla paleo diet

potremmo trovare, sono pronto a scommettere che troveremmo
una discreta quantita di Omega-6 (derivati dalla nutrizione a base
di cereali e soia), precursori di molecole implicate in diversi
processi infiammatori e antagonisti degli Omega-3. Oltre a
questo agli animali d'allevamento vengono somministrate
massicce dosi di antibiotici. Quasi nessuno e consapevole dei
rischi sanitari derivanti dal mangiare carne contaminata con
antibiotici, i rischi sono aumentati se si consuma carne mal cotta
(o come direbbe qualche guru appena scottata sulla piastra), molti
patogeni acquistano resistenza agli antibiotici e possono cosi
essere passati all'uomo nella loro forma refrattaria alla terapia,
sono
alcuni
esempi:
Salmonella
typhimurium
e
parathyphimurium; Campylobacter coli e jejuni; Escherichia coli;
Staphylococcus aureus.
Considerate oltre a questo che
mediamente per la produzione di 1 Kg di carne sono impiegati 100
mg di antibiotico, il che significa per un uomo di corporatura
robusta una media di 4 terapie antibiotiche all'anno. Questi dati
ovviamente fanno riferimento all'utente medio, il quale mangia
secondo le raccomandazioni carne due volte alla settimana, non
per il paleo ingannato che si ingozza ogni giorno di bistecche
antibiotiche. La carne non e piu quella di una volta...







Conclusioni
Mangiare puo avere molti significati, culturali, sociali,
gastronomici, entro certi limiti e il modo in cui possiamo operare
manipolazioni della nostra composizione corporea, ma prima di
tutto e procurarsi energia per vivere, basare la propria
alimentazione sulle proteine animali non e il modo migliore per
adempiere a questa primaria necessita. I dati di cui oggi
disponiamo non sono legge, ma la loro quantita e la natura di cio
che ci viene da essi suggerito, rende ragionevole ritenere che
mangiare in eccesso proteine animali non sia affatto salutare, e
potenzialmente pericoloso per la salute. Dando per scontate
conoscenze che non lo sono affatto, su cosa e quanto mangiassero
ominini vissuti centinaia di migliaia di anni fa, e su come questo
abbia influenzato la nostra evoluzione, sarebbe pura idiozia
pensare di riprodurre in massa la stessa alimentazione oggi, e che
questa sia accessibile per costi economici e ambientali.
Ragionate con la vostra testa, l'industria non ha mai avuto pieta
degli imbecilli, e oggi meno che mai. A nessuno frega niente se vi
sfasciate il metabolismo, vi beccate un tumore, o semplicemente
spendete un sacco di soldi per risultati scadenti, l'importante e
vedere libri, vendere i paleo spaghetti, vedere teorie assurde a chi
e disposto a comprarle. Ho scritto questo articolo perche
purtroppo c'e gente che mangia veramente 1 Kg di carne al
giorno, pensando di aver ritrovato la sintonia con la natura umana
perduta 12.000 anni fa. In questo articolo ho raccolto alcune
considerazioni, che magari sono sbagliate in parte, che
probabilmente non tutti condivideranno, in ogni caso sono frutto
di un mio ragionamento, non prendete per buono cio che avete
letto ma fate altrettanto, e dubito che qualcuno giungera

autonomamente alla conclusione che mangiare come un H.
neanderthalensis
sia la svolta che aspettavamo. Forse giungerete
ad altre conclusioni, che giuste o sbagliate saranno sempre piu
vicine alla verita di certe cazzate.

Joaquin Lopez

















Download
PALEO STRONZATE

 

 

Your download will begin in a moment.
If it doesn't, click here to try again.

Share PALEO STRONZATE to:

Insert your wordpress URL:

example:

http://myblog.wordpress.com/
or
http://myblog.com/

Share PALEO STRONZATE as:

From:

To:

Share PALEO STRONZATE.

Enter two words as shown below. If you cannot read the words, click the refresh icon.

loading

Share PALEO STRONZATE as:

Copy html code above and paste to your web page.

loading